Approfondimenti - Il Consiglio News Feed

venerdì, luglio 06, 2007

Mr. Tamburino, non ho voglia di scherzare

2 commenti:

rrusariu ha detto...

Purtroppo la chiesa risorgimentalista non lascerà abbattere facilmente i suoi santi, sennò come faranno a coprire la guerra non dichiarata al Regno delle Due Sicilie, vera guerra d'aggressione compiuta da "furbetti del quartierino" come diremmo oggi.
Certo l'abbattimento di Saddam Hussein cui segue l'altro montaggio non fa altro che ripetere quanto già avvenuto dalle nostre parti, cioè Saddam venne messo a governare da li miricani e così loro fecero pure finanziando il trasporto dei "disertori" piemontesi e dei contractors(mercenari) al seguito dello schiavista/razziatore capelluto, perchè c'avianu tagghiatu l'aricchiu per essere stato arrestato e punito per furto.

Dovremo costruire i monumenti ai nostri Re a partire da Ruggeru/Rugiarì Sicunnu ca fici u Regnu ri Sicilia, come pure ad Assad al-Furat che venne in Sicilia e dette inizio a quei secoli di floridezza della Sicilia dopo i secoli di sfruttamento dei romani/bizantini.

Dobbiamo onorare la memoria di Fidiricu Terzu ca seppi addifenniri la Comunitas Siciliae, ddu Bbonu Statu e Libbirtà, ma finanche i nostri sindacalasti morti per le repressioni alla fine dell'Ottocento, che dettero inizio alla diaspora Siciliana!!!!!

Bbonu fici il Sindaco di Capo d'Orlando a cominciare a cambiare i nomi delle strade del suo Comune.

Dobbiamo riappropriarci della nostra storia, non quella che ci obbligano ad imparare dai sussidiari italiani.

U curaggiu è lu nostru signuri!!!!

Gonzalo ha detto...

Molto bello il fotomontaggio, mi aspetto che molte di quelle statue verranno buttate giù e che Capo D'Orlando sia imitata da altri sindaci siciliani.

Oltre alle statue delle canaglie risorgimentali vi sono i monumenti/paesi il cui nome è stato modificato.

Due esempi tra tanti abbiamo:

Porta Garibaldi a Catania che dovrebbe essere riportata al vecchio nome di Porta Ferdinandea,infatti fu edificata per celebrare il matrimonio tra Ferdinando IV e Maria Carolina;

Nizza di Sicilia, anticamente S.Ferdinando, il cui nome fu modificato per rendere "onore" alla città natale del pirata dei due mondi.