Approfondimenti - Il Consiglio News Feed

sabato, settembre 20, 2008

Avvertimento massonico?

E' trapelata solo oggi la seguente notizia, pubblicata nella stessa identica forma sia su SiciliaInformazioni.com che su LaSiciliaWeb.it:

Si ribalta in galleria sulla Messina-Palermo l'auto di scorta del procuratore antimafia Grasso. Feriti tre agenti

L'auto blindata di scorta al procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso, si è capovolta in autostrada e tre agenti della polizia di Stato sono rimasti feriti. L'incidente è avvenuto ieri sera, ma si è appreso solo adesso, in una galleria dell'autostrada Messina-Palermo. La blindata stava seguendo l'auto in cui si trovava il procuratore quando, forse a causa di un dosso, il conducente del mezzo ha perso il controllo ed ha iniziato a capovolgersi. Immediato è stato l'intervento degli altri poliziotti di scorta, che dopo aver messo in sicurezza il procuratore Grasso, hanno bloccato un tir che stava arrivando a velocità in galleria con il rischio di travolgere la blindata con i poliziotti dentro.

Gli agenti sono stati trasportati in ospedale, e uno di loro sarà sottoposto oggi ad intervento chirurgico. Grasso ha poi proseguito il viaggio verso Palermo, per rispettare un impegno che aveva preso con gli organizzatori di una manifestazione a cui ha preso parte in serata.


Uno strano incidente sul quale secondo me dobbiamo avere dei sospetti, sia perchè la notizia è stata diramata con un certo ritardo, sia per come le cause dell'incidente sono descritte ('forse a causa di un dosso'): sembra strano che in un caso del genere non si siano fatti subito degli accertamenti. E poi, a che velocità andava l'auto per potersi ribaltare a causa di un dosso? Perchè si esclude il 'guasto' meccanico a priori se non vi sono elementi?

Un incidente che più che incidente sembra un avvertimento: la prossima volta tocca a te. Ed il camion non farete in tempo a fermarlo.

Nota 21/09/08: Rispondo qui al commento di Nebrós che si dice sicuro dell'incidente senza dolo alcuno.

Il problema nasce dal modo in cui la notizia é stata diffusa. Ripeto: é giá strano che 24 ore dopo l'accaduto non si sappia ancora niente sui motivi che abbiano causato l'incidente, anche in considerazione della persona coinvolta (la quale é sicuramente a rischio di attentati).

Ma andiamo oltre ed analizziamo meglio il comunicato stampa confrontandolo con questo analogo riguardante un incidente simile:

Incidente mortale stanotte lungo l'A/29 Palermo-Mazara del Vallo. Per cause ancora da accertare, una Mini Cooper si è ribaltata nei pressi dello svincolo di Carini, nel palermitano.

L'accostamento dei due fatti é giá sintomatico. Sui giornali non vengono riportati tutti gli incidenti mortali che avvengono. Questo viene riportato di proposito accostandolo alla notizia di Grasso. Ma la cosa più interessante è il riferimento alle cause: "Per cause ancora da accertare". Come mai non si è usata questa stessa frase nel caso dell'altro incidente? Non sarebbe stato meglio così, piuttosto che invocare una improbabile deformazione dell'asfalto? Il tutto assomiglia tanto alle agenzie di stampa riferentesi a quegli omicidi camuffati in suicidi ed inspiegabilmente archiviati come tali malgrado sia chiaro il contrario. Quelle agenzie diranno subito "suicidio" o "sospetto suicidio" prima che la scientifica possa compiere i rilevamenti. Si tratta di messaggi mandati a chi di dovere affinchè le "manine" comincino ad agire e ad insabbiare.

C'è anche un'altra possibile chiave di lettura: l'incidente è stato veramente un incidente, ma la notizia è stata diramata in modo da trasformarlo in avvertimento. E Piero Grasso, che sicuramente è capace di leggere i giornali di traverso, ha già capito se le cose stanno così.

4 commenti:

nebros ha detto...

guarda abate, se non conoscessi la messina-palermo, qualche dubbio potrebbe venirmi, ma siccome la conosco e so che succesono molti incidenti settimanali, di cui alcuni mortali, allora credo che sia stato proprio un incidente autonomo.

Nebros ha detto...

ho visto che hai inserito l'articolo sull'orlandinabasket.
l'anno scorso dopo il cambio di intitolazione della piazza lauria in piazza alagona, sindoni fu arrestato all'aeroporto e detenuto senza nessuna prova e poi venne liberato.
ora dopo la questione di garibaldi, vogliono radiare la squadra.
casualità?

Abate Vella ha detto...

Nebrós, al primo commento ho risposto nel post.

Per quanto riguarda il secondo, nessuna casualitá. Sono tutte azioni intimidative nei confronti di Sindoni.

In riferimento anche a Grasso, vedi quante "casualitá" si stanno verificando in Sicilia ultimamente?

Peppinnappa ha detto...

Scusate se non c'entra niente, ma ho appreso che a Roma hanno commemorato i soldati papalini morti durante i fatti di Porta Pia. Ora, io non sono neoborbnico, tuttavia credo che a questo punto sarebbe giusto commemorare anche i militari borbonici caduti sul Volturno.