Approfondimenti - Il Consiglio News Feed

martedì, giugno 05, 2007

Scarcerazioni facili

Quando avevo previsto che la posizione di AS riguardo i fatti del 2 febbraio scorso a Catania e riguardo l'uccisione del Commissario Raciti non si sarebbe risolta se non dopo il verdetto sul campionato della squadra di calcio del Catania (permanenza o retrocessione) non pensavo di colpire il bersaglio con tanta precisione.

I risultati degli esami condotti dal RIS di Parma sono infatti trapelati poco prima della partita finale con il Chievo, decisiva ai fini della salvezza, e non sono stati ufficializzati sino al martedi dopo. Ora, una settimana dopo la stessa partita, cade anche la misura di detenzione del ragazzo per i fatti di cui sopra (AS rimane in carcere per resistenza a pubblico ufficiale, caso piu unico che raro in Italia).

Ancora, il settimanale L'Espresso questa settimana torna a proporre con piu insistenza di prima l'ipotesi del fuoco amico. Tutto cio trasmette dei sinistri brividi di freddo lungo la spina dorsale dello scrivente, perche la figura che si sta componendo assume dei contorni parecchio inquietanti.

Ma qual era il legame tra AS ed il campionato del Catania? Presto detto: la squalifica dello stadio (e direi della citta intera) era basata sul fatto che l'aggressione a Raciti fosse avvenuta all'interno dello stadio. Il regolamento della FIGC prevede infatti la responsabilita oggettiva delle societa solo per i fatti avvenuti all'interno degli impianti. Caduta l'ipotesi AS, cade anche la squalifica dello stadio.

Se veramente esiste una dichiarazione di un polizziotto riguardo l'urto di Raciti con il mezzo della polizia, come mai sino ad ora la cosa e stata negata dagli inquirenti? Come mai il signor Capomacchia non viene crtiticato da nessuno? Forse che il questore di Catania abbia effettivamente fatto esclusivamente il suo dovere? Come mai il gruppo di scalmanati che aggredi la polizia FUORI dallo stadio era composto interamente da minorenni? Chi li ha organizzati? Come mai furono sparati quei razzi all'interno della curva nord con il conseguente pericolo che nella bolgia che poteva seguirne potessero perdere la vita schiacciate decine di persone? Si stava forse puntando ad un nuovo Heysel?

Ed infine, la cosa secondo me piu inquietante di tutte, come mai anche da Parma hanno comunicato i risultati solo DOPO (o meglio: appena dopo. Che tempismo!) la partita Catania - Chievo?

2 commenti:

Gonzalo ha detto...

Gentile Sig. Abate Vella,
quando lei scrisse che il risultato dell'indagine sulla presunta colpevolezza del tifoso catanese si sarebbe decisa a fine campionato, ne rimasi talmente convinto, che feci di questa ipotesi, ora realtà, un mio cavallo di battaglia.

La fortuna aiuta gli audaci, a pensar male si fa peccato ma ci si azzecca sempre e chi più ne ha più ne metta, fatto sta che è questa la realtà.

A questo punto, conoscendo questi fatti e supportandoli delle nostre conoscienze in materie "sicilianiste", potremmo dire che le squadre di calcio del nord hanno talmente tanta influenza, da compromettere l'integrità delle forze dell'ordine?

Quello che è successo è molto grave, perchè da quello che sia lei che io abbiamo capito è che gli incidenti di Catania siano stati in qualche modo premeditati.

Ma davvero le società calcistiche riescono addirittura a corrompere la Polizia di Stato?
Se ci ragioniamo su però le società calcistiche del nord hanno avuto anche loro ingenti perdite economiche per via della chiusura degli stati e per la disaffezione dei suoi tifosi.

Ma allora chi è stato?
Chi è che ci poteva guadagnare da questa situazione?
Non mi devo scervellare tanto per capire che gli unici che ci hanno guadagnato da questi fatti sono quelli di SKY....
Per via dell'aumento notevole di abbonamento a causa della chiusura degli stadi e per la loro propagandata pericolosità.

Quindi Murdoch, il capitalista della massoneria sionista che non è proprietario solo di SKY ma di un impero mediatico(e non solo) multinazionale.
Insomma Murdoch fa parte di quella Elite Sinarchista di cui fa parte anche anche la Goldman&Sachs, ovvero i datori di lavoro della Sinistra al Governo(Mario Draghi, Prodi, Padoa-Schioppa ecc.ecc.)

Non so se lei ha seguito quella triste partita(CATANIA-PALERMO) si vedeva che i cronisti di SKY erano prevenuti nei confronti del Catania(cosi' come erano evidenti i condizionamenti arbitrali) e quando entrò accidentalmente un cane nel prato dello stadio, il cronista imbecille si permise perfino di dire che lo stadio Massimino sembrava uno "Sterrato della Patagonia"...

Con questo discorso voglio riallacciarmi a quanto scritto in um mio precedente commento, ovvero l'importanza strategica della Sicilia e la gola che fa a molti.

Un'altra reazione ai fatti di Catania sono state le pesanti ed assurde restrizioni imposte ai tifosi il che fa pensare che la creazione di uno stato di polizia è un ipotesi che comincia a diventare realtà.

La saluto in attesa di un suo commento a quanto scritto.

Abate Vella ha detto...

Caro Gonzalo,

per ora non credo sia il caso di accusare nessuno, ma effettivamente almeno una cosa bisogna dirsela: piu che le squadre di calcio, bisogna vedere a chi queste appartengono. Nel calcio comanda lo stesso ristretto crcolo di persone che comanda l'intero paese, ed infatti sostengo che non bisogna guardare ad una partita come ad un evento sportivo, ma come ad un evento "politico".
Vista sotto questa angolazione la cosa cambia: non di corruzione si tratterebbe, ma di veri e propri ordini.
In questa storia, tutti gli italiani sono vittime, da Aosta a Lampedusa, perche' questa situazione di "tirannia oligarchica" impedisce all'Italia di essere una vera nazione creando gli squilibri e le prevaricazioni che hanno impedito (ed impediranno) una vera unificazione.