Approfondimenti - Il Consiglio News Feed

mercoledì, dicembre 10, 2008

Sicilia in lutto

Lutto nel mondo della musica siciliana:
è morta in un incidente Mara Eli, la voce delicata di "Made in Sicily"


Il mondo della musica siciliana è in lutto. La voce di Mara Eli si è spezzata. La cantante e violinista 34enne, originaria di Cefalù, ha perso la vita ieri in un incidente stradale avvenuto sulla statale 117 per Messina, nel tratto compreso tra Santo Stefano di Camastra e Mistretta.

Lo scontro frontale (la cui dinamica è ancora tutta da capire) è avvenuto intorno alle 14 ed è costato la vita alla giovane artista, ma anche a un imprenditore 46enne di Mistretta, Giuseppe Provenzale: entrambi dopo il tremendo impatto sono stati trasportati d’urgenza in ospedale e lì sono deceduti qualche ora dopo.

Maria Elisa Di Fatta – questo il suo nome all’anagrafe – lascia un figlio di tre anni. L’artista aveva iniziato a frequentare il mondo delle note a soli 6 anni, diplomandosi successivamente in violino al Conservatorio di Palermo. Voce lirica, ma anche apprezzata solista di musica antica, è stata applaudita nei più prestigiosi teatri italiani. Più recentemente, la sua versatilità l’aveva condotta sull’onda del jazz e la sua voce sottile e seducente era la protagonista di "Made in Sicily. The songs", il cd prodotto dal suo affezionatissimo manager Alfredo Lo Faro per promuovere la tradizione musicale siciliana in una chiave del tutto originale. Un’operazione di successo che ha toccato quasi le 100mila copie vendute. Nipote del grande maestro cefaludese Salvatore Cicero, proprio quest´estate Mara Eli era stata promossa come ambasciatrice della musica siciliana nel mondo. Stava anche lavorando a un brano da presentare al prossimo festival di Sanremo. Sconvolti dalla notizia della sua improvvisa scomparsa, i coordinatori provinciali del Comitato Telethon hanno deciso di annullare la serata alla quale Mara avrebbe dovuto partecipare in coppia con l’inseparabile collega chitarrista Francesco Buzzurro, ieri sera al teatro Metropolitan di Palermo.

La salma della giovane cantante, in attesa del giorno del funerale, è stata trasferita nella camera mortuaria dell´ospedale di Mistretta. Nel Guestbook del suo sito personale (maraeli.com)
[e significativamente non .it, come scritto nell'articolo originale, ndr] fioccano i commenti, le dichiarazioni di cordoglio da parte di artisti suoi colleghi e dei suoi fan. Nella homepage, dalla quale è possibile ascoltare qualche sua esibizione, troneggia ancora la dedica: “La sua voce ha un timbro così delicato e dolce che ti accarezza l’orecchio”.

Tratto da SiciliaInformazioni.com

3 commenti:

rrusariu ha detto...

Bella la musica e il testo, ma non potremmo usarlo come inno nazionale?

Abate riesci a trovare il testo completo?

Peppinnappa ha detto...

rrusariu condivido tutto ed aggiungo che sono sinceramente rattristato per una "voce" della Sicilia che non cè più, ma "La marsigliese" siciliana è "Suoni la tromba"
http://www.youtube.com/watch?v=aCr4RdrdQTo&feature=related

rrusariu ha detto...

Assà bbinirika Peppinnappa

lo so anch'io Suoni la tromba, ma onestamente questa canzone di Maraeli mi sembrava più orecchiabile.