Approfondimenti - Il Consiglio News Feed

lunedì, gennaio 14, 2008

Il giro del mondo

“In più, la polizia sostiene che la Camorra scarica a Napoli camion e camion di rifiuti dalle industrie del nord Italia a prezzi più bassi della competizione legale, aggiungendoli al cumulo di rifiuti”.
8 gennaio 2008 – The Telegraph (Gran Bretagna)

“La camorra ha esacerbato il problema smaltendo illegalmente i rifiuti industriali provenienti dal nord Italia nei siti del meridione”.
8 gennaio 2008 – Somalinews (Somalia)

“Gli inquirenti dicono che la camorra paga i camionisti per raccogliere i rifiuti industriali di aziende nel nord Italia a prezzi più bassi di quelli possibili nel mercato legale”.
8 gennaio 2008 – Macau Daily Times (Cina)

“Eliminando la competizione con offerte sottocosto e stravolgendo le procedure di sicurezza, l'ecomafia manda rifiuti indutriali dal nord e li scarica illegalmente nelle aree attorno a Napoli in un giro d'affari che l'ambientalista Raffaele Del Giudice dice raggiunga un valore di crca 2,5 miliardi di euro all'anno”.
9 gennaio 2008 – IOL News for South Africa (Sud Africa)

“Aziende gestite dalla camorra vincono in genere i contratti per lo smaltimento dei rifiuti delle industrie del nord Italia eliminando la competizione con offerte sottocosto, quindi lo smaltiscono illegalmente e senza trattamento nei fiumi e nelle discariche campane”.
9 gennaio 2008 – Fox News (USA)

“La camorra ha riempito le discariche, non solo con rifiuti urbani ma anche con rifiuti industriali trasportati da tutta l'Italia”.
9 gennaio 2008 – Reuters (USA)

“Molte discariche in Campania sono controllate dalla camorra, che fa ottimi affari stravolgendo le procedure di trattamento dei rifiuti e scaricando rifiuti industriali provenienti dal nord”.
10 gennaio 2008 – Sydney Morning Herald (Australia)

“«Un quarto dei rifiuti tossici ed industriali prodotti nel nord Italia è spedito a sud attraverso aziende del nord con legami con la Camorra», ha aggiunto Raffaele Del Giudice, un altro attivista di Legambiente”.
10 gennaio 2008 – National Post (Canada)

“Molte discariche in Campania sono controllate dalla camorra, che fa ottimi affari stravolgendo le procedure di trattamento dei rifiuti e scaricando rifiuti industriali provenienti dal nord”.
11 gennaio 2008 – AFP Agence France Press (Francia)

“Eliminando gli operatori legali con offerte sottocosto, le gang hanno preso controllo di discariche come quella di Pianura. Le gang controllano anche lo smaltimento di rifiuti ed usano i siti che gestiscono per smaltire non solo i rifiuti urbani napoletani ma anche, e questo è il fatto cruciale, i rifiuti tossici industriali provenienti da lontano”.
11 gennaio 2008 – The Independent (Gran Bretagna)

Nel frattempo al nord...

E così i rifiuti vengono mandati in Sicilia in base ad accordi non dissimili da quelli che la camorra avrebbe fatto con le aziende del nord...

Nota ore 10:00 Am - Apprendiamo con piacere che oltre al MIS (leggi il comunicato) anche L'Altra Sicilia ha organizzato una protesta simbolica contro l'arrivo dei rifiuti in Sicilia. Alleghiamo il testo del comunicato stampa appena arrivato:

Navi spazzatura verso la Sicilia

Bruxelles, 13 gennaio 2008

L'ALTRA SICILIA, constatato il pericolo gravissimo che corre in questo momento la Sicilia, con l'arrivo della quantità più impottante dei rifiuti provenienti dalla Campania destinati alla solidarietà delle varie regioni, si oppone al connubbio PRODI/CUFFARO

Domani 14 gennaio alle ore 9, Francesco Paolo Catania, consigliere del Com.it.es (Comitato degli Italiani all'estero) per la circoscrizione Bruxelles-Brabante-Fiandre, eletto nella lista L'ALTRA SICILIA, nonché presidente dello stesso movimento, occuperà, simbolicamente la sede consolare italiana di Bruxelles insieme ad un gruppo di simpatizzanti in segno di protesta contro l'arrivo dei rifiuti campani in Sicilia.

"Non capiamo cosa c'entri la Sicilia in tutto questo" sostiene Catania, "ci sono prove inconfutabili di come in Campania non ci sia posto per la spazzatura perchè le industrie del nord hanno occupato tutto lo spazio con i loro rifiuti tossici. Siano loro solidali".

"La verità purtroppo" continua Catania, "è che ancora una volta i politicanti siciliani riescono a dare il peggio di se stessi. La connessione tra l'arrivo dei rifiuti in Sicilia ed il via libera del governo allo scellerato piano dei rifiuti di Cuffaro è sin troppo ovvia. L'ennesima truffa ai danni del Popolo Siciliano si sta consumando e noi Siciliani della Diaspora non abbiamo intenzione di stare a guardare".

25 commenti:

Laurentius ha detto...

Ti chiedo il permesso di riportare sul mio blog i ritagli di giornali stranieri che hai riportato qui sopra... Più si diffonde la notizia, meglio è. Attendo una tua risposta.

Laurentius.

L'Ingegnere Volante ha detto...

Sto per farlo anch'io...

Abate Vella ha detto...

Laurentius,

ho già inserito il link.

Certo, potete usare quello che volete.

Gli articoli citati li ho recuperati in una decina di minuti da Google News. Sicuramente se ne possono aggiungere a decine. Senza contare quelli sulla carta stampata non pubblicati in rete.

Praticamente a tutte le latitudini, e dalle nazioni più ricche (USA) alle più povere (Somalia), tutti hanno letto da dove vengono realmente i rifiuti.

Solo la stampa italiana ha cercato di tacere la cosa. O di porla in secondo piano.

Anonimo ha detto...

Caro Abate,

riporterò anch'io le notizie. E' una vergogna e lo pseudo nostro governatore l'ha avvallata in maniera antidemocratica.
tancredi

www.ilgattopardo.wordpress.com

Gonzalo ha detto...

Secondo me dietro tutto c'è il Berlusca.

Sta dando il colpo finale al centrosinistra delle massonerie in Campania.

Secondo me il 1992 per la Campania è vicino.

Allo stesso modo in Sicilia cuffaro è prossimo al suo tramonto politico, probabilmente raffaele lombardo lo sostituirà al governo.

Insomma si stanno pre-figurando le condizioni per ottenere la liberazione delle Due Sicilie, ma nel frattempo la crisi economica e la recessione globale è alle porte.
Quando arriverà sarà difficile per tutti fare politica o forse addirittura accedere semplicemente ad Internet per via della super-inflazione che ci attende.

http://www.panorama.it/home/articolo/idAA020001323663?template=templateSky

saluti

Anonimo ha detto...

quindi berlusconi e lombardo sono i personaggi che ti danno l'idea di una prossima liberazione della sicilia e del sud italia?

ahuhaauhauhaauhahauhahu

Gonzalo ha detto...

Abate, mi tonna sciugghisti u pit-bull?

Ho sbagliato nel mio post precendente, intendevo dire che sarebbe stato il pit-bull che ci avrebbe salvato tutti.

saluti
Gonzalo

Abate Vella ha detto...

Caro Gonzalo,

sai benissimo come la pensano la maggioranza delle persone che navigano da queste parti (incluso me...) su Lombardo e su Berlusconi (anche se poi non essendo Berlusconi siciliano, il demerito maggiore va all'ascaro Lombardo).

Sicuramente il fatto di continuare a esprimere le tue opinioni qui è un punto a tuo favore, ma devi apsettarti delle reazioni...

Non capisco perchè tu ti incaponisca tanto su Lombardo e sul centrodestra. I signori che tu sostieni stanno solo facendo i loro interessi. Se poi di tanto in tanto casualmente un loro interesse coincide con quello del Popolo Siciliano non vedo perchè questo debba essere motivo di urla di gioia.

Tu dici che costoro stiano lottando per la Sicilia. Appoggiare la costruzione degli inceneritori (PER ESSERE PRECISI: DI QUEGLI INCENERITORI PROPOSTI DA CUFFARO) in Sicilia come stanno facendo mi sembra esattamente il contrario. Mi sembra appoggiare un genocidio di Siciliani.

Indipendentemente dal discorso DueSicilie vs. Patria Siciliana, spero che su Lombardo tu apra gli occhi presto.

x gli altri:

chiunque voglia riprendere gli articoli sui giornali stranieri inclusi nel post puó farlo senza problemi!

Gonzalo ha detto...

Caro Abate, sai benissimo che io non mi sono mai lamentato per le "opinioni" opposte alle mie.

Questo però non significa che io mi debba prendere gli insulti sul tuo blog dall'anonimo di turno, insulti che tu prendi per comuni "reazioni"

Ma se questa è la norma comportamentale da tenere sul tuo blog, fammelo sapere che mi adeguo subito...

Ma secondo te come si dovrebbe liberare la Sicilia se non con un aiuto esterno di chi crede che è il Sud il futuro economico dell'Italia?

Non penserai che io te ed il pitbull possiamo da soli conquistare l'attesa libertà?
Fantasie da Risiko.

Ben vengano dunque le coincidenze di interessi, che tu chiami piccole ma in realtà parliamo di miliardi di euro.

Soprattutto adesso che sta arrivando la temuta recessione economica e questo tempo dedicato alla Causa lo dovremmo dedicare a sbarcare il lunario...

saluti
Gonzalo

Abate Vella ha detto...

Gonzalo,

ti prego sempre di non cedere alle provocazioni. Ma anche di non provocare a tua volta.

Cerchiamo di essere ragionevoli! Tutti i sicilianisti vengono canzonati sugli altri blog (vedi Miccichè...), ma non mi sembra che ci sia da farne una tragedia...

Sono io il primo a dire che i tuoi commenti mi hanno aiutato molto. E sono sicuro che anche i post del Consiglio ti aiutano a vedere certe cose.

Ritorniamo al discorso politico:
se i politici convenzionali fanno qualcosa di buono, qui non viene nascosto. Ho detto che la Borsellino ha fatto bene ad opporsi alla grazia a Contrada. Nel post precedente ho dato atto a Miccichè di voler far sua una istanza importante come quella della lingua siciliana. Ho gioito dell'apertura dell'aeroporto di Catania. Ho evidenziato il coraggio dell'assessore alla cultura di Catania Grasso.

Se questi signori vanno contro Roma, anche se per loro tornaconto personale a me sta benissimo.

Molti di noi credono però che tutto questo non basterà a dare stabilità nel lungo periodo alla Sicilia (e manco al meridione d'Italia, visto che si parla anche di quello). Ci vuole un progetto politico alternativo che non deve per forza avere la maggioranza assoluta, ma che faccia da cane da guardia (anche da pitbull se necessario...) agli interessi del Popolo (Siciliano, Campano, Calabrese, quello che vuoi tu...).

Questo progetto non è l'MPA! E ti assicuro che te ne renderai conto anche tu.

Ora tu potresti fare il discorso di alcuni indipendentisti siciliani (vedi Terra e Liberazione ed i nazionalisti di Vecchio) che sono confluiti nell'MPA pensando che così avrebbero potuto spingere verso certi discorsi. Ci sono rimasti fregati. Le loro istanze non contano niente. Vedrai che sarà lo stesso per te se farai la stessa cosa.

Guarda che la maggior parte dei cosidetti "sicilianisti" hanno una discreta esperienza politica e conoscono i loro "polli". Ed anche il galletto "Lombardo".

Gonzalo ha detto...

Caro Abate, continui a confondere le "canzonature" con gli insulti?
Credo che in tutti i blog, compreso quello di Micchichè, gli insulti vengono cancellati.
Ma ti ripeto se questa è la linea comportamentale del blog mi adeguo, nessuna provocazione da parte mia:
ho dimostrato sempre un linguaggio corretto e civile sul blog ed i miei commenti ne sono la prova tangibile.

Spero che nei miei confronti non si stia utilizzando il trucchetto per il quale non potendo controbattere a ciò che dico si scade nell'insulto anonimo, ma confido sul fatto che l'Abate Vella smentirà quanto appena detto in modo da creare i presupposti per il dialogo che ci consentirà di verificare insieme su chi ha ragione in merito al discorso "Lombardo"

saluti
Gonzalo

Anonimo ha detto...

eh si! gonzalo tu sei uello che rispetta gli altri. già!
stando a quanto ha detto laurentius il tuo atteggiamento è irritante anche in altri blog.
quindi il problema credo sia tu.
infine, credo che gonzalo ci voglia far credere che la nostra speranza è lombardo per il semplice fatto che lombardo lega la sicilia al sud italia, che è ciò che vuole gonzalo.
gonzalo tu già solo proponendoci una cosa del genere ci offendi, offendi la nostra intelligenza e le risposte che ti arrivano sono una ovvia conseguenza del tuo modo di fare.

Gonzalo ha detto...

Vedo che il pitbull ha imparato a parlare senza insultare, finalmente.
Allura u viri ca è capaci?
Io penso che il vero problema se lo fa chi non è abituato a sentire opinioni alternative ed è stato indottrinato, ma poi ha paura di svelare la propria identità, confondendosi tra l'anonimato e soprattutto parla sempre al plurale, scaricando la responsabilità (di ciò che non ha ha il coraggio di dire) sugli altri.

Ma siccome ciò che scrive il pit-bull è solo per provocare e contiene scarsa sostanza è meglio ignorarlo.

saluti
Gonzalo

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

non vedo il motivo per cui sia stato eliminato il commento, era sulla stessa linea di quella adottata da gonzalo.
la tattica del martellante ripetere che viene insultato e di essere vittima, ha dato i frutti sperati e cioè quello di far credere che lui sia un agnellino indefeso che insulta nessuno e che "propone" le sue idee con calma ed educazione.
ripeti una cosa 100, 1000 volte e alla fine sembrerà verità

rrusariu ha detto...

Non voglio entrare nel merito delle accuse contrapposte tra Gonzalo e "anonimi", si rischia un po' sterilità. oggi c'è piu' bisogno di costruire.
Rispetto il contributo che ci porta Gonzalo, che senz'altro a qualcuno risulta risibile o quantomeno inoppurtuno nel contesto di questo sito, ma andiamo avanti!!!
Questa settimana il tribunale dovrebbe mandare in giudizio Totò Vasa-vasa, c'è qualche notizia in merito?
Se ci fosse indice di colpevolezza si aprirà la possibilità di nuove elezioni Siciliane.
Lumbard-mpa assieme ai clientes Udc difenderanno Totò dall'assalto di Miccichè & forzisti/liberal/radical e soprattutto dai beceri intruppati para-sindacalisti-sinistroidi nostrani tutti per accaparrarsi i seggi del Parlamento Siciliano?
Non è meglio pensare già ma con un taglio diverso all'esperienza di Noi Siciliani tipo quella che ha portato la Catalunya ad uno Stato veramente confederato al Regno di Spagna?
Lavoriamo per questo, al mio amico Gonzalo dico soltanto che una Sicilia forte e democratica saprà dare maggior forza alle tesi dei suoi amici duosiciliani sulla penisola continentale, sennò finiscono nelle mani di pastrocchi stile mastelliani facilmente controllabili da comitati d'affari interregionali.
LAvoriamo per una nuova Sicilia che sia forte anche oltre il Faro.

VIVA LA SICILIA!!!!!

Gonzalo ha detto...

Anche io sto seguendo molto attentamente la vicenda Cuffaro.
Secondo me la figura di Cuffaro è troppo inflazionata e non possono più salvarlo, magari lo condannano a poco però deve dare in cambio la sua testa. Scommetto che ne prenderà il posto Raffaele Lombardo, in questo modo "puliranno" l'immagine mafiosa della Sicilia.
Ad ogni modo una ripulita d'immagine ci vuole anche perchè abbiamo troppo il fiato sul collo dei giornali massonici.
Se questo avverrà il primo bersaglio diventerà Raffaele Lombardo, già lo vediamo con la nuova campagna contro il comune di Catania per via del dissesto finanziario.

saluti
Gonzalo

Abate Vella ha detto...

Gonzalo,

vedo che hai capito come stanno le cose!

Su Cuffaro concordo con te.
Su Lombardo un po di meno (nel senso che difficilmente il prossimo presidente sará lui) proprio perché Lombardo é nella stessa posizione di Cuffaro. Se diventa presidente della regione finirá come Cuffaro.
Pare che le carte della magistratura contro di lui (sono solo voci ovviamente...) siano pronte. Si sta solo aspettando il momento adatto.
Miccichè sarebbe un buon (si fa per dire...) compromesso. Ed è per questo che il nostro da un pò di tempo gioca al piccolo sicilianista (vedi il post La Spada nella Roccia).
Il caso di Catania espone la Sicilia a dei pericoli immensi. Scapagnini si è infatti creato una giunta buona solo a delinquere. Rischiando di fare finire Catania come Messina. Vedremo.

Ma come vedi tutto questo porta ad una sola conclusione, e qui entra anche quello che ha detto Rrusariu: se non viene sostituita questa classe politica siciliana con una credibile, non riusciremo a raggiungere la libertà.

E questa classe politica sarà spazzata via, perchè ci sono troppi interessi dietro l'HUB Sicilia e questi non possono essere lasciati nelle mani di 4 inquisiti.

Se non si elimina questa classe politica, torneremo sotto il dominio della mafia.

Non esiste altra speranza se non quella di un partito siciliano, o se ti va "sicilianista" che includa anche elementi del Sud Italia.

Questa è la situazione. L'unica alternativa è la mafia.

Gonzalo ha detto...

C'è qualcosa in Miccichè che non so perchè non mi convince, infatti sento puzza di massoneria.
Anche perchè non penso che lui abbia la coscienza così pulita, ma lo capiremo subito se la magistratura diramerà o meno le di lui intercettazioni.

Ci sono delle personalità interne al centrodestra che si sono venduti alla massoneria anglo-americana e lui potrebbe essere uno di quelli.

D'altronde è anche per questo che il Berlusca ha fatto pulizie nella cdl fondando il nuovo partito.

La sceneggiata della statua della libertà è stata un pessimo indizio.

Fino a quando non ci sarà qualcuno(che non siano i massoni) che finanzierà un partito sicilianista che prenderà la Sicilia in consegna dai politici mafiosi(o meglio ex mafiosi) non ci rimarrà che attaccare e smacherare il male maggiore: la massoneria.

Sono convinto e qui lo dico espressamente che un giorno la massoneria internazionale finanzierà un partito indipendentista siciliano, anche se all'inizio con la scusa di ottenere la libertà ma l'unico subodolo scopo sarà quello di dividere nuovamente la sicilia da napoli ed impedirle quindi di fare il famoso hub su cui invece preme Putin.

Quel giorno si vedrà di che pasta sono fatti gli indipendentisti siciliani...

A volte, come si dice, la storia ritorna.

saluti
Gonzalo

Abate Vella ha detto...

Gonzalo,

altra cosa di cui secondo me ti accorgerai: gli anglo-americani non esistono.

Il fatto che gli Stati Uniti siano un paese massone, non ne fa un alleato degli inglesi.

Guardo caso contemporaneamente agli avvisi di garanzia per Mastella, sono arrivate le proteste a Vicenza contro la base americana, proteste sempre cavalcate dai "nostri" amici di Repubblica.

Il riferimento a molti che leggono sembrerà oscuro e fuori luogo, ma ne parleremo sin dal prossimo post.

Miccichè è stato uno dei più allarmati degli sviluppi del caso Mastella. Io allora starei attento anche a Berlusconi, che Massone sicuro in qualche momento della sua vita è stato (ma uno può mai uscire dalla massoneria?).

L'Europa dei massoni e dei banchieri sta finanziando movimenti indipendentisti in giro un pò ovunque in Europa (guarda caso tutti questi movimenti sono dichiaratamente di sinistra, eccetto che in Scozia). Forse all'inizio aveva finanziato anche la Lega Nord. Ma non in Sicilia (almeno sino ad ora) ed un motivo ci sarà.

Riguardo a Miccichè, come sicilianista non convince neanche me. Ma se lo confronti a Lombardo diventa un signore. E poi con lo scacco a Mastella la nuova DC è finita prima di nascere. Non credo il centro-destra vorrà rischiare una cosa del genere anche in Sicilia.

Vedremo.

Gonzalo ha detto...

Ciao Abate, ci sono delle entità sovranazionali che sono alleate tra di loro che vanno ben oltre la nazione intesa come stato.
Questo infatti è uno dei principi massonici, ovvero annullare le nazioni.
Ce ne accorgiamo con l'unione europea, con le nazioni unite ed in generali con quelle multinazionali che impongono i loro voleri agli stati sovrani.
(ecco perchè in Italia hanno fatto di tutto per privatizzare le aziende pubbliche)
Ecco perchè è l'economia che governa la politica e non il contrario, ecco perchè è necessario l'hub per ottenere la libertà.

Per quanto riguarda la P2, si trattava di massoneria deviata, perfino Gustavo Raffi, gran maestro la ripudiò. ;-)
Probabilmente il berlusca intendeva costruire una forza che utilizzando le stesse armi della prima, la contrastasse.

La massoneria sta tentando già di conquistare la Sicilia tramite la sinistra ma non ci sta riuscendo, quando appurerà che non è possibile, si giocherà l'ultima carta degli indipendentisti siciliani.
Non ho gli elementi per giudicare chi sia il più buono ed il più cattivo tra Lombardo e Micciche, e lo farò solo nel momento in cui scoprirò chi dei due si è avvicinato ai massoni.
I comunisti anche se sembrano anti-americani sono i principali alleati dei massoni, dato il loro ateismo ed anticlericalismo.
Ecco perchè i comunisti si stanno rivelando i più fedeli alleati del governo Prodi.
Se alzano la voce contro Vicenza è perchè devono dare il contentino al loro elettorato fatto per la maggioranza da comunistelli universitari cannabinomani ed anticlericali come quelli che studiano alla Sapienza che sono in genere anti-americani(ma loro sono contro tutto e tutti ed il loro dio è Bob Marley)

rrusariu ha detto...

Caro Gonzalo e Abate Vella

ho seguito i vs. discorsi, mah...
sapete tutti di che pasta sono fatti i ns. politici e come è nata il regno /repubblica.

Dire questo è più vicino o lontano non ha senso. Perchè sempre pupazzi sono e i pupari sono altri.

Non voglio dilungarmi adesso, riprendo il discorso piu' tardi.

Assà bbinirica!!!

Gonzalo ha detto...

Ragazzi, leggete attentamente qui, soprattutto il primo pezzo:

http://www.granloggiadisicilia.org/documenti/Solstizio%20d'Inverno%202006.htm

Anonimo ha detto...

scusate sono un referente della massoneria internazionale, sede distaccata della sicilia.
vorrei se è possibile che mi aiutaste a contattare gli indipendentisti siciliani.
inoltre, se non è chiedere troppo, vorrei avere l'indirizzo di casa dell'ultimo discendente di casa Borbone, lo vorremmo piazzare nel sud italia, per la gioia dei meridionali e di qualche siciliano matterello, d'altronde contenti loro, contenti tutti.
vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto che so mi fornirete.

Nebròs ha detto...

a proposito di rifiuti, lo sapete che a capo d'orlando o in qualche paese vicino (ancora non si è potuto capire) si è scoperto che è in attività un Thor in sperimentazione e senza nessuna autorizzazione.
tutto è avvenuto all'insaputa della gente e degli amministratori (?!?).
vi mando il link del topic, dove se parla
http://duecentonoveac.forumup.it/about40-duecentonoveac.html